Benvenuto su OtticaSanMarco.it
Registrati e scopri i vantaggi! Già registrato? Effettua il login!
              Carrello vuoto  
MagZero MZ-10 a colori
 PROMOZIONE 
Modalità di
pagamento
Nostro prezzo  
Contrassegno o carta di creditoeuro 1.650,00 
Bonifico bancario o postaleeuro 1.568,005%

Vuoi acquistarlo a rate?

Tasso "0"10 rate mensili da euro 165,00Leggi le condizioni
Spedizione GRATUITA
(consegna 24-48 ore dalla spedizione)
MAGZERO

La terza generazione di camere CCD raffreddate a colori di MagZero e' arrivata: presentiamo la nuova MZ-10 con sensore da 10 mega pixel ed elettronica a bassissimo rumore.

La camera CCD MZ-10 rappresenta l'evoluzione della precedente MZ-8PRO da cui riprende il corpo ma a cui aggiunge un'elettronica a minore rumore, un sensore a maggior numero di pixel e varie migliorie ottico/meccaniche per ridurre i fenomeni di condensa.

La MZ-10 e' la camera CCD raffreddata a colori definitiva, perfetta per l'astrofilo impegnato alla ricerca delle massime prestazioni ma anche semplice e veloce da usare, grazie all'avanzato supporto software e alle ampie possibilita' di interfacciamento rese possibili dall'utilizzo della piattaforma ASCOM. Compatta e leggera, grazie alla tecnologia Super HAD e al sistema di raffreddamento con cella di Peltier a doppio stadio, la MZ-10 presenta un rumore estremamente basso, caratteristica fondamentale per ottenere le migliori prestazioni possibili nella ripresa a lunga posa degli oggetti deboli.

Grande sensore da 23.6 x 15.8mm, convertitore analogico/digitale da 16 bit, anti-blooming e collegamento al PC tramite la veloce porta USB 2.0: tutto per ottenere il massimo in astrofotografia.

Caratteristiche tecniche:
Sensore: Sony ICX 493 AQA con microlenti
Risoluzione: 3900x2616
Dimensioni pixels: 6.05 x 6.05 micron
Convertitore A/D:16 bit
Otturatore: Elettronico
Efficienza quantica: 60% nel verde, 50% nel rosso e blu
Rumore di lettura: 8 - 10 e-
Collegamento al PC: USB 2.0 con cavo 5 metri
Alimentazione: Esterna per Cella di Peltier (12V 5A)
Raffreddamento: Doppia cella di Peltier; fino a -45 gradi rispetto all'ambiente
Binning: 1x1, 2x2 e 4x4
Velocita' di scaricamento in binning 1x1: 18 secondi, 4 secondi in modalita' preview
Velocita' di scaricamento in binning 2x2: 9 secondi, 2 secondi in modalita' preview
Regolazione della temperatura: si
Dimensioni: lunghezza: 120mm; diametro: 63mm
Peso: 390 gr.
Collegamento al telescopio: T2 (M42 x 0,75) e adattatore attacco 50,8mm
Porta autoguida ST4 integrata: si
Requisiti di sistema: Windows XP / Vista /windows 7 (32 e 64 bit)

Il sensore
Il sensore CCD Sony ICX493 presenta una diagonale da 28,4mm con una grandezza dei pixel di 6.05 x 6.05 micron e una risoluzione di 10 megapixels. Queste caratteristiche rendono la QHY10 una camera perfetta per telescopi con focale medio-bassa per le fotografie a largo campo ma in cui si vuole anche ottenere una elevata risoluzione dell'immagine. La grande sensibilità del CCD è assicurata dall'utilizzo della tecnologia Sony Super HAD mentre l'array RGB integrato consente di ottenere immagini direttamente a colori senza la necessità di filtri per la tricromia. Le eccellenti caratteristiche di anti-blooming consentono di evitare gli artefatti attorno alle stelle più luminose mentre l'otturatore elettronico evita la necessità di uno scatto meccanico. Il sensore CCD Sony possiede una sensibilità particolarmente alta anche nell'H-alfa dove, con una efficienza quantica di circa il 50%, consente anche l'utilizzo di filtri H-alfa a banda stretta (utilizzando la camera in modalità binning 2x2 o 4x4).

L'elettronica
Il collegamento al PC con porta USB 2.0 assicura alta velocità di download dei dati ed elevatissima compatibilità con tutti i computers. La velocità di scaricamento dell'immagine può essere moltiplicata dai 600kpixel/s a 6 megapixels/s con una modalità Fast preview consentendo così la messa a fuoco in tempo reale a video con un tempo di scaricamento dell'intera immagine da 10 MP di solo 4 secondi. Il ridotto rumore di lettura (8 - 10 e) e l'amplificatore a guadagno modificabile consentono completa libertà di acquisizione da parte dell'utente. Il convertitore analogico/digitale a 16 bit consente di registrare 65535 livelli di grigio per ogni canale generando un'immagine a colori a 48 bit. Un perfetto raffreddamento è assicurato dalla cella di Peltier a doppio stadio che consente pose di lunghissima esposizione sempre con un rumore di fondo ridottissimo.
La camera inoltre dispone nel pannello posteriore di una porta autoguida ST4: può essere quindi usata come camera autoguida (attenzione: non per riprendere ed autoguidare contemporaneamente, cosa che può essere fatta solo per camere con doppio sensore).

Software di controllo
La camera QHY10 viene fornita del software di controllo EZCAP che consente di sfruttare immediatamente tutte le potenzialità e funzionalità in maniera molto semplice. Il software consente la messa a fuoco e la cattura di immagini in vari formati. Inoltre vengono resi disponibili i drivers ASCOM per utilizzare la QHY10 con tutti i software astronomici che supportano questa piattaforma, come MaximDL, AstroArt o Nebulosity per consentire agli astrofotografi più esperti un controllo ancora più avanzato della camera.

Immagini a colori RAW
La creazione di un'immagine direttamente a colori delle normali camere a colori può comportare problemi di bilanciamento del bianco quando si effettuano esposizioni lunghe. Per tale ragione la QHY10 consente di ottenere immagini RAW a colori che vengono scaricate nel PC senza effettuare il processo debayer. In questo modo è possibile avere un perfetto controllo del bilanciamento del colore convertendo l'immagine RAW con i più comuni software di elaborazione come MaximDL, AstroART, Nebulosity o DeepSkyStaker.

Collegamento al telescopio e utilizzo
La QHY10 presenta una filettatura T (42 x 0.75mm) per il collegamento diretto agli adattatori fotografici disponibili per tutti i telescopi. Inoltre viene fornita con un adattatore T2/2" per l'utilizzo con tutti i focheggiatori da 50,8mm di diametro. Il collegamento al PC viene eseguito con il cavo USB 2.0 (attenzione: la camera non funziona se collegata ad una porta USB 1) da 5 metri incluso nella confezione. La QHY10 richiede un'alimentazione 12 Volts e almeno 4 ampere per un corretto funzionamento (alimentatore di rete opzionale).

Cos'è incluso nella confezione?
Camera CCD MAGZERO QHY10
con filettatura T
Adattatore T2/2" con filettatura per filtri 50,8mm
Software di controllo EZCap su CD
Drivers ASCOM per l'utilizzo con software esterni
Manuale dell'utente in italiano
Cavo USB 2.0

A sinistra, la camera CCD QHY10 mostrata con la valigia rigida opzionale.

 

La zona attorno alla stella Sadr (nella costellazione del Cigno) ripresa con QHY10 e telescopio Borg 125SD (ripresa da Filippo Bradaschia e Omar Cauz).

 

La galassia M31 ripresa con QHY10 e telescopio WilliamOptics Megrez 110 (ripresa da Daniel e Karl Kohl).

 

La galassia M33 ripresa con QHY10 e telescopio WilliamOptics Megrez 110 (ripresa da Daniel e Karl Kohl).